Ammortamenti e cespiti

E’ quella procedura contabile riferita ai beni strumentali, il costo degli stessi non viene interamente dedotto nell’esercizio di acquisto del bene, ma viene ripartito in base alla prevista durata del bene stesso.

Civilisticamente gli ammortamenti devono essere stanziati in modo sistematico in relazione alla residua possibilità di utilizzazione delle immobilizzazioni.

Le norme tributarie prevedono invece il calcolo delle quote d’ammortamento come da tabella ministeriale in particolare i coefficienti applicabili sono i seguenti:

  • per i beni acquistati fino al 31/12/1987 e per i beni acquistati nel 1988 entrati in funzione entro il 31/12/1988 si applicano i coefficienti stabiliti con D.M. del 29/10/1974;
  • per i beni entrati in funzione dal 1989 ad oggi, si applicano gli ultimi coefficienti d'ammortamento, approvati con D.M. del 31/12/1988.

La tabella contenuta nel decreto ministeriale è suddivisa in gruppi e specie di attività produttive all'interno delle quali vengono individuati specifici coefficienti di ammortamento per le diverse tipologie di beni impiegati.

Non si tratta di un'elencazione esaustiva perché è possibile che l'impresa utilizzi beni non espressamente previsti in tabella.

L'assenza di un bene in un determinato gruppo di imprese sta a significare che tale bene non è stato considerato strumento tipico di quel settore, in tal caso si deve far riferimento ai coefficienti previsti per beni simili appartenenti ad altre categorie di imprese (Ris. 22 marzo 1980 n. 9/074).

Visualizza pagina di approfondimento

238 recensioni.

FABBRICATI AMMORTAMENTI DUBBI

Il DL. 223 nega l'ammortamento dei fabbricati sulla quota di valore riferita al terreno, ma i dubbi rimangono esempio per i leasing. ./.

Autore: Meneghetti Paolo Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 263 del 25/09/2006 pag. 36

Recensione di Roberto Castegnaro


LA STRETTA SUI TERRENI RISPARMIA GLI IMPIANTI

Sulla indeducibilità degli amortamenti del terreno su cui sorge il fabbricato, introdotti dal DL. 223. ./.

Autore: Ferranti Gianfranco Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 217 del 09/08/2006

Recensione di Roberto Castegnaro


TERRENI, PERIZIA A DATA INCERTA

Oltre a non poter più ammortizzare i terreni su cui sorgono i fabbricati il DL. 223 chiede una apposita perizia per separare i due valori. ./.

Autore: Piazza Marco Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 205 del 28/07/2006 pag. 20

Recensione di Roberto Castegnaro


Terreni deducibili con perizia

Con la fiducia al senato sul DL. 223 si profila l'obbligo della perizia di stima per separare il valore dei fabbricati da quello dei terreni non più ammortizzabili.

Autore: Ferranti Gianfranco Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 204 del 27/07/2006 pag. 20

Recensione di Roberto Castegnaro


IMMOBILI STORICO ARTISTICI CADE LA TESI RESTRITTIVA DEL FISCO

Le regole sulla tassazione dei fabbricati in unico 2006 redditi 2005. ./.

Autore: Vedi Annotazioni Fonte: Il Sole 24 Ore del 18/06/2006 pag. 1096

Recensione di Roberto Castegnaro


DEDUCIBILITA' LUNGA AI CD CON DATA BASE DEI PROFESSIONISTI

Banca dati su cd da ammortizzare

Autore: Morina Tonino Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 142 del 26/05/2006 pag. 27

Recensione di Roberto Castegnaro


IL FISCO NEGA L'AMMORTAMENTO DELL'OPERA D'ARTE

Breve escursus sulla posizione dell'AF. in tema di ammortamento dell'opera d'arte per concludere che secondo il fisco tali beni non sono ammortizzabili.

Autore: Piazza Marco Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 71 del 13/03/2006

Recensione di Roberto Castegnaro


ADEGUAMENTO ALLO IAS 16 - CONTO SEPARATO TRA EDIFICI E TERRENI

Il principio contabile internazionale IAS 16 prevede che ogni parte di un cespite debba essere ammortizzata separatamente, salvo i raggruppamento delle parti con la stessa durata. ./.

Autore: Piazza Marco Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 297 del 31/10/2005 pag. 29

Recensione di Roberto Castegnaro


Ammortamenti fiscali: determinazione vincolata ai dati di bilancio

Analisi dei vincoli e dei limiti posti alla determinazione degli ammortamenti fiscali.

Autore: Odorizzi Cristina Fonte: Contabilità e Bilancio Guida alla nr. 14-15/20 del 29/08/2005 pag. 25

Recensione di Paolo Robinelli


Quadro EC di Unico 2005: particolarità e modalità di compilazione.

Utilizzo di riserve a copertura di perdite e vincolo patrimoniale per i costi dedotti extracontabilmente. Analisi delle quattro sezioni componeti il quadro EC ed ambito applicativo.

Fonte: Contabilità e Bilancio Guida alla nr. 11/2005 del 20/06/2005 pag. 27

Recensione di Paolo Robinelli