Professionisti Lavoro Autonomo

I professionisti determinano il reddito col criterio di cassa, (salvo specifiche deroghe) quindi il reddito è dato dalla differenza fra quanto incassato e quanto pagato. Gli articoli di riferimento sono il n. 53 Redditi di lavoro autonomo e il n. 54 Determinazione del reddito di lavoro autonomo del TUIR.

Il compenso si considererà incassato nel periodo di imposta in cui la somma è incassata o materialmente disponibile sul conto corrente bancario.

Per quanto riguarda i pagamenti tramite banca il momento dell’incasso deve essere individuato con riferimento alla data dell’operazione e non a quella di valuta rilevante solo per il computo degli interessi bancari.

Visualizza pagina di approfondimento

160 recensioni.

I rimborsi agli amministratori

Esonero a meno da tassazione dei rimborsi agli amministratori e amministratori commercialisti quindi con attività rientrante nell'oggetto della professione.

Autore: Meneghetti Paolo Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 354 del 30/12/2002 pag. 17

Recensione di Debora Rubini


Società di servizi ed attività professionale

Ipotesi d'interposizione fittizzia di persona nel caso di società di servizi gestita da professionisti

Autore: Non Definito . Fonte: Ratio nr. 1/2003 del 31/01/2003 pag. 25

Recensione di Nicola Paganotto


Professionisti, linea dura sulla cassa

La norma di comportamento n. 151 dell'Associazione Dottori Commercialisti di Milano conferma la deduzione per cassa delle spese immateriali.

Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 49 del 19/02/2003 pag. 27

Recensione di Roberto Castegnaro


Autonomi basta la fattura

Se al professionista che ha percepito compensi non perviene la certificazione delle ritenute non è un grosso problema

Autore: Morina Tonino Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 78 del 20/03/2003 pag. 24

Recensione di Roberto Castegnaro


Il diritto d'autore scopre i CD

Approvato il D.Lgs. che recepisce la direttiva 2001/29/CE in materia di diritto d'autore.In arrivo una serie di rincari sui supporti vergini.

Autore: Non Definito . Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 87 del 29/03/2003

Recensione di Roberto Castegnaro


Se si scioglie lo studio professionale associato - quesito 2046 Esperto Risponde

Scioglimento dello studio associato con: Recesso del socio; Decesso del Socio.Trattamento DD. e IVA alla luce della Risoluzione 45090 del 19.7.2003 Dre Emilia Romagna.

Autore: Non Definito . Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 143 del 26/05/2003 pag. 864

Recensione di Roberto Castegnaro


Professionisti autonomi anche in società

Il reddito prodotto da una società tra professionisti stp previosta dal D.lgs. 96/2001 è da considerare di lavoro autonomo ai sensi dell'art. 49 del TUIR e non reddito d'impresa.

Autore: Testo di Legge Circ. Risoluzione Fonte: Guida Normativa nr. 112 del 26/06/2003 pag. 36

Recensione di Roberto Castegnaro


Donazione di parte dello studio professionale trattamento fiscale

Il trasferimento del pacchetto clienti senza un corrispettivo non crea presupposto IVA e non costituisce reddito.

Autore: Vedi Annotazioni Fonte: Settimana Fiscale nr. 26 del 03/07/2003 pag. 37

Recensione di Roberto Castegnaro


Profili fiscali della cessione dello studio professionale

Interessante disamina del regime di tassazione applicabile alla cessione, donazione, cessione dagli eredi dello studio professionale. Mancano tuttavia alcune certezze.

Autore: Zanetti Enrico Fonte: Il Fisco nr. 31 del 01/09/2003 pag. 4891

Recensione di Roberto Castegnaro


Niente ritenuta d'acconto per la mora sulle spese

Quando assoggetare a ritenuta, gli interessi di mora addebitati da un professionista.

Autore: De Stefani Luca Fonte: Il Sole 24 Ore nr. 254 del 16/09/2003 pag. 31

Recensione di Roberto Castegnaro